Our Last News

Pigmenti di Sintesi_ MASSICOT – LITARGIRIO

Pigmenti di Sintesi_ MASSICOT - LITARGIRIO

Monossido di Piombo (Litargirio) –  PbO

Pigmento di origine inorganica, minerale e sintetica, conosciuto dall’antichità, è stato usato soprattutto a partire dal XV fino agli inizi del XIX secolo.
Può essere ottenuto dall’ossidazione diretta della biacca a 300 °C.
La lavorazione del pigmento era molto pericolosa, trattandosi di una sostanza velenosa che si accumula nell’organismo e provoca intossicazioni spesso mortali. Calcinato diventa prima giallo (massicot-litargirio), poi rosso (minio)

Ha un ottimo potere coprente ma si altera a 480 °C diventando, come abbiamo già detto, rosso minio e annerisce a contato con i solfuri. E’ solubile in acido nitrico e acetico. E’ utilizzato nelle tecniche a tempera e ad olio. Sconsigliato per affresco ed encausto.

Il litargirio, chiamato da Dioscoride spuma d’argento, è una schiuma, o pietra, la quale si genera delle lamine del piombo cotte, ed arse.
Mentre il Massicot è stato usato anche come pigmento, il Litargirio è stato impiegato soprattutto come siccativo degli oli

Curiosità: Il litargirio, essendo a base di piombo, quindi velenoso, forse è stato responsabile dei disturbi caratteriali di Van Gogh e Caravaggio e della morte di Goya, che inumidiva i pennelli con la bocca.

Sinonimi: Litagirio, Massicotto, Giallo di piombo, Marzacotto, Cerosa flava
Inglese: Massicot
Nomi antichi: Color flevus

 

RIPRODUZIONE RISERVATA
Piccinini’s Journal_©Copyright 2021 – All Rights Reserved​​

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *